Benvenuto Autunno

Uno street event di moda, gusto e spettacolo per presentare la collezione Autunno/Inverno 2012-2013 di Raffaele Pintucci.

Il concept, interamente ideato e realizzato dall'agenzia, puntava a un connubio fra i partecipanti all'evento e l'eleganza delle calzature di uno dei negozi storici di Bari, per mezzo di una giustapposizione di stili e di elementi appartenenti all'universo del cibo e dello spettacolo. Un rito propiziatorio a tutti gli effetti, per invocare l'arrivo di un Autunno a lungo atteso. Il contesto dell’evento ha favorito un'intensa attività di co-marketing.

Invito Evento
Show Real Evento 17 Novembre 2012

In occasione dello street event "Benvenuto Autunno", via Argiro si è trasformata per la prima volta in un piccolo salotto a cielo aperto: un luogo dalle atmosfere musicali classiche nel contesto di una scenografia accogliente firmata Timurian, che ha ospitato le delizie delle Cantine Polvanera e del Gran Caffè Saicaf, con la partecipazione speciale e la fashion performance delle luccicanti drag queen Karma B a impersonare il Gelo e l'Autunno, nonché di giovani abbigliati con i marchi internazionali di abbigliamento di Dante 5. Una vetrina vivente della ricercatezza, tra lusso e semplicità, in pieno stile Pintucci.

Raffaele Pintucci

Shooting fotografico per la collezione Autunno/Inverno 2014-2015 di Raffaele Pintucci, in occasione dell’apertura di un nuovo negozio.

In occasione dell'apertura del quarto negozio in centro, l’agenzia ha curato gli scatti fotografici di prodotto della nuova collezione Autunno/Inverno 2012-2013 e un ritratto di famiglia capace di trasmettere efficacemente storia e prestigio della famiglia Pintucci.

Shooting fotografico Collezione Winter 2014/15

Lo scatto illustra tre generazioni raccolte nel salotto della casa di famiglia, che impersonano altrettante qualità “di famiglia”: esperienza, stile e carattere. Un uomo molto distinto, elegante come un maggiordomo, è testimone di un originale “passaggio di consegne” dal padre alla figlia. Il primo, nei panni del valletto di corte, è inginocchiato nell’atto di porgere una scarpa molto mascolina e aggressiva alla ragazza che, imbronciata e maliziosa, siede su un immaginario trono regale e indossa una coroncina gioiello. Tutto intorno vediamo scarpe di ogni tipo, sistemate con grande cura su mobili e cuscinetti, come oggetti di culto, a comunicare la presenza dell’attività di famiglia nella vita quotidiana - e perciò nello spazio domestico - dei soggetti protagonisti, ma anche a suggerire un percorso nel tempo e una continuità con la tradizione.